My soul arise in heaven,Lord,for the year when Jordan roll…ovvero…waiting for Academy Awards!

E’ passata oltre una settimana dalla consegna dei Golden Globes e di acqua ne è passata sotto i ponti…ovvero ci sono state altre premiazioni (vedi i SAG) e il nostro recupero procede a vele spiegate verso la follia! Il ritmo è da maratona: lento ma costante, perché noi di Cineclan non siamo mai stati degli scattisti, a differenza di Gimli!

Ma iniziamo a fare un punto della situazione e a esprimere qualche giudizio…a riprova della nostra (comprovata) mania ossessivo-compulsiva!

Partiamo dalla categoria Miglior Film: siamo quasi a metà dell’opera con 4 titoli all’attivo (American Hustle, 12 Years a Slave, The Wolf od Wall Street e Dallas Buyers Club) e posso affermare senza vergogna che 12 Years a Slave è il mio preferito, senza nulla togliere a Russell e Scorsese. Mi conosco troppo bene per affermare che non posso giudicare non avendo visto gli altri, ma diciamo che sono convinta al 90% di questo mio giudizio. La parabola umana di Solomon Northup spicca per crudezza, poeticità e riflessione, donandoci oltre due ore di pura poesia. Il cast è perfetto nella sua eterogeneità: Benedict Cumberbatch mai così “buono”, Lupita Nyong’o di una muta e ferma bellezza, Michael Fassbender inquieto, sadico e infelice quasi come in Shame, ma soprattutto Chiwetel Ejiofor, perfetto sotto tutti i punti di vista. Ne volete una prova? Eccola: 2 minuti in cui il personaggio di Solomon cambia impercettibilmente ma irreversibilmente.

Miglior Regia: l’anno scorso c’ero rimasta male per la mancata nomination di Ben Affleck, quest’anno, dall’alto dei miei 3 film su 5, posso dire che sarei felice se lo vincesse uno a caso tra McQueen, Scorsese e Russell… hanno 3 stili di regia totalmente diversi e difficilmente paragonabili!

Nota dolente di quest’anno? Le categorie Miglior Attore e Miglior Attore non protagonista…e la colpa ha un solo nome: Dallas Buyers Club. Il film è “pensato” per vincere queste due categorie (vedi infatti i Golden Globes e i SAG, i premi del Sindacato Attori) e a me non è dispiaciuto assolutamente, ma se nel caso di Matthew McConaughey me ne sono fatta una ragione (povero, Leo!), nel caso di Jared Leto mi rode proprio il culo! Maledizione, nella stessa categoria sono nominati Fassy, Bradley e Jonah Hill (maestoso nel borghese piccolo piccolo e arrivista di The Wolf of Wall Street) e voi mi premiate Menasfiga?!?! Solo perché ha perso un po’ di chili?! Allora Christian Bale avrebbe dovuto vincere praticamente OGNI anno e affittare un container dove mettere tutti i premi per tutte le trottole dietetiche che ha affrontato negli ultimi 20 anni! L’ho sempre detto io che i membri dell’Academy si drogano, ma almeno andassero da un pusher bravo!

Per quanto riguarda il versante femminile, inchiniamoci a Queen Cate e diamole anche l’Oscar per Blue Jasmine! Per quanto riguarda la categoria Miglior Attrice non protagonista, vi prego, non fate vincere Jennifer Lawrence! E non perché mi stia antipatica, anzi, ma perché sarebbe un’insulto a Lupita!

Ovviamente nella categoria Miglior Film Straniero quest’anno si sarà partigiani come non ci fosse un domani al grido di “Go, Sorrentino, go!” e sticazzi l’esterofilia!

Per quanto riguarda la categoria Miglior Sceneggiatura Originale, mi riservo il giudizio a dopo la visione di Her, perché intimamente e senza alcuna ragione voglio che sia questa a vincere, ma deciderlo senza aver visto il film fa brutto!XD Mentre come Miglior Sceneggiatura non originale vorrei prima leggere 12 Years a Slave e The Wolf of Wall Street per decidere…le ho in pdf, ma odio leggere al pc!

E poi ci sono quei film che sono stati candidati solo nelle categorie tecniche e ti chiedi WTF?! Sì, perché Emma Thompson si meritava almeno la nomination per Saving Mr. Banks (chiederla anche per Colin Farrell sarebbe stato troppo, lo so!): il film è carinissimo, forse retorico, ma stiamo parlando della Disney, mica di The Walking Dead! E poi dopo averlo visto non guarderete MAI più Mary Poppins con gli stessi occhi di prima!

E poi c’è Storia di una ladra di libri…tratto dal romanzo La bambina che salvava i libri di Markus Zusak che non vedo l’ora di leggere, il film è un inno ai libri, alla lettura, ma soprattutto alla lotta, in tutte le sue forme, all’innocenza di coloro che restano bambini nel cuore…perché “le parole sono vita, Liesel”. Nominato solo come come Miglior Colonna Sonora?! E le interpretazioni di Geoffrey Rush, Emily Watson e Sophie Nélisse dove le mettiamo?!?!

tumblr_mtp3umeCBA1s7fkwpo1_500

Annunci

2 risposte a “My soul arise in heaven,Lord,for the year when Jordan roll…ovvero…waiting for Academy Awards!

  1. Commentino al volo: DEVI. ASSOLUTAMENTE. VEDERE. HER. Bellissimo, l’ho amato profondamente. Mai retorico o banale: sceneggiatura perfetta!
    Detto questo, con tutto il rispetto e l’amore per i registi da te citati per me la statuetta della regia andrebbe a Cuaron, che con il suo talento ha saputo trasformare in capolavoro una storia altrimenti non proprio eccezionale…
    Sugli attori non mi pronuncio nemmeno dato che sai già come la penso!
    Per il resto mi sento ancora troppo indietro sulla tabella di marcia (ma stasera intanto vado a vedere Captain Phillips e sono a quota 6 tra i BestPictures). 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...