Welcome To Our Nightmare – Cineclan & Zeus 30 days Calendar [Giorno 15]

156276_10200180799432519_1022518131_nE da bravo dio sparafulmini vendicativo, Zeus ha rilanciato al mio mare con la montagna… Ne sono uscita a modo mio, ravanando nei ricordi… Sono sempre io in fin dei conti!
Le montagne sono sempre generose. Mi regalano albe e tramonti irripetibili; il silenzio è rotto solo dai suoni della natura che lo rendono ancora più vivo.” (Tiziano Terzani)

227119_10200180801632574_902796071_n

Ps. Per dimostrarvi che la vecchietta esisteva davvero…

Music For Travelers

Sono conscio che questo capitolo possa sembrare una sorta di vendetta, ma giuro, giuro che non è pensato come tale. Volevo solo cercare di descrivere quello che c’è intorno a me. Come Zeus, nonché residente millenario sul Monte Olimpo, la montagna è un elemento naturale, la prima cosa che vedo alla mattina e l’ultima che saluto prima di andare a dormire.
Ok, così sembra quasi romantica come cosa, ma visto che una montagna, non alta ma pur sempre tale, incombe su casa mia, non può che essere così.

WELCOME TO OUR NIGHTMARE
GIORNO 15 – MISTY MOUNTAIN HOP

Lo so, amica mia, lo so. Questo si chiama “colpo basso”. Mi dispiace. Ma dopo che hai trattato del mare, io tratto della montagna. Non è un amore così profondo come quello che tu hai per il mare, ma è pur sempre la realtà che, da tutta la vita, mi circonda.
La montagna…

View original post 1.085 altre parole

Annunci

26 risposte a “Welcome To Our Nightmare – Cineclan & Zeus 30 days Calendar [Giorno 15]

  1. Chi non è di montagna faticherà sempre a comprendere la montagna credo. Però basta pensare che molte montagne si affacciano sul mare e fare una gita a Capo Vaticano e, immersi in un’acqua splendida guardare il promontorio dal basso per avere voglia di arrampicarsi e vedere tutto dall’alto.
    Rimpiango di non aver assecondato quella voglia ma le ragazze che mi interessavano erano in acqua con me e per quanto possano essere affascinanti i panorami sono ancora all’antica.
    Dico questo solo perché nella tua parte metti dei ricordi ed allora nel commento sentivo di dover buttare dei ricordi alla rinfusa!

  2. e io come faccio oggi?… rischio di ripetermi, sappiatelo… vi adoro!

    su un vecchio fuori strada, verde bottiglia (DiodiUnDio non so che dirti…), di quelli attrezzati per strade in salita e pietrose… su per i tornanti, tra alberi e strapiombi… ma che vista!
    Il sole è estivo ma non si sente nemmeno un po’ perchè questa è un’aria che riempie bocca, polmoni e occhi…. ridete e urlate un po’ passando in mezzo ad un piccolo torrente….fate onde anomale e son divertentissime…
    Vi fermate in uno spiazzo improvviso dietro l’ultimo tornante… il prato è gigantesco, carico di fiori minuscoli e subito parte il gigante, in pietra… è una vista senza paragoni…
    scarponi, zaino e su… a muso verso l’alto a controllare l’avvicinarsi della parete…. solo voi… qualche marmotta… e i rumore silenzioso delle nuvole
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...