What have I become,my sweetest friend? Everyone I know goes away in the end… Ovvero… “Logan” o del crepuscolarismo degli déi…

C’è una parte di me che è selvaggia e feroce come il nome che porto. Sono un uomo duro… abituato a maniere dure… Quando combatto, è per vincere. Questo non è bello, e di sicuro non è piacevole. Ma essere un uomo… significa scegliere di crescere, di cambiare e di accantonare il passato. Alcuni non ci riescono… o peggio… non vogliono farlo.
(Wolverine)

Piove, sono su un treno lento che mi riporterà a casa solo tra un’ora e l’unica cosa che avrei voglia di fare, nonostante le persone che mi stanno attorno, sarebbe piangere. Piangere come non ci fosse un domani. Piangere come se non fossero bastate le lacrime versate al buio della sala mentre sullo schermo vedevo scorrere semplicemente la vita. Hitchcock diceva che il cinema è la vita senza le parti noiose. E invece Logan è l’esaltazione di quelle parti noiose, scontate, quotidiane. E’ crudo, spietato, crepuscolare. E’ la costruzione di un rapporto. E’ semplicemente la vita. La vita con le sue parti noiose. La vita che ti porta a fare i conti quotidianamente col passato, con i tuoi peccati, con te stesso, con i tuoi limiti, col tempo che passa, con gli incubi e le cicatrici. La vita che è diversa da come ce la raccontiamo. La vita con tutto quello che porta con sé. Semplicemente la vita. Dove non ci sono supereroi, eroi, martiri o salvatori. Dove non c’è redenzione, ma può esserci speranza. Semplicemente la vita e ciò che scegliamo di essere, perché possiamo scegliere di non essere ciò che ci hanno imposto di essere. Scegliere di non essere ciò che ci hanno programmato a essere. E allora Wolverine smette i panni di Wolverine e torna a essere semplicemente Logan… Semplicemente James… Semplicemente papà…

Grazie James Mangold per queste lacrime… Grazie Hugh Jackman per il viaggio ❤

I hurt myself today
To see if I still feel
I focus on the pain
The only thing that’s real
The needle tears a hole
The old familiar sting
Try to kill it all away
But I remember everything
What have I become
My sweetest friend
Everyone I know
Goes away in the end
And you could have it all
My empire of dirt
I will let you down
I will make you hurt
I wear this crown of thorns
Upon my liar’s chair
Full of broken thoughts
I cannot repair
Beneath the stains of time
The feelings disappear
You are someone else
I am still right here
What have I become
My sweetest friend
Everyone I know
Goes away in the end
And you could have it all
My empire of dirt
I will let you down
I will make you hurt
If I could start again
A million miles away
I would keep myself
I would find a way

Annunci

23 risposte a “What have I become,my sweetest friend? Everyone I know goes away in the end… Ovvero… “Logan” o del crepuscolarismo degli déi…

  1. pensavo di essere l’unico coglione ad ad aver pianto durante e alla fine del film…
    felice di essere in piacevolissima compagnia, amica mia!!!

    PS: bellissimo post, breve e intenso come il film

    PPS: conosci il titolo della canzone di Johnny Cash che passa sui titoli di coda? Ho visto che hai incollato il testo di HURT, sicuramente attinente al film, ma quella che ho ascoltata in sala era diversa…

    • No,non sei assolutamente l’unico,amico mio… Mi sarei meravigliata del contrario!
      Ho scritto quello che sentivo… La mia sensazione ovvero il film per come l’ho vissuto
      Ps. La canzone dei titoli di coda è The Man Comes Around sempre di Johnny Cash,però Hurt (che fa da contrappunto al trailer) è perfetta per Logan…

      • Grazie per la dritta su Johnny Cash!!

        PS: rileggendo il mio commento (purtroppo clicco invia senza mai rileggerlo prima…) praticamente ti ho dato della “coglione”… spero che tu abbia capito il senso e non ti sia sentita offesa…

      • Stai sereno,Lapi…Io mi do della cogliona da sola più volte al giorno! XD
        A parte gli scherzi,avevo capito il senso e se non si è coglioni con i sentimenti,allora che senso ha andare al cinema?

      • quest’anno ho visto 2 film soltanto al cinema, Logan e Wolverine, ed entrambe le volte sono uscito con occhi lucidi e il magone.
        il prossimo che vedo in sala deve essere una stronzata che posso guardare mettendo in stand-by il 90% delle funzioni cerebrali 😀

      • Ahahahah! Ma no,è bello piangere al cinema… Io piango sempre se il film è un signor film… Ecco,La La Land non mi ha fatto nessun effetto,se può interessarti

      • ancora non l’ho visto, ormai mi tocca aspettare il dvd.
        detto che tra l’altro a me i musical non mi fanno impazzire… però son curioso di guardarlo

      • A me non ha fatto impazzire. Fatto molto bene (si vede che avevano un bel budget),ma non mi è restato nulla… Logan,al contrario,mi ha marchiata a vita!

      • no ecco, un musicale che mi è piaciuto recentemente c’è, ed è Sing Street. Che poi il regista è lo stesso di Begin Again (altro filmone). Quindi forse stavolta Chazelle mi conquisterà, chissà…

      • Sing Street è su un altro livello,è bellino proprio!
        Comunque tra La La Land e Whiplash (il precedente film di Chazelle),io scelgo Whiplash tutta la vita!

      • Ecco, whiplash l’ho visto: notevole, ma poco empatico e per me l’empatia è tutto nel cinema…
        Sing street (come anche Begin Again) l’ho trovato più coinvolgente emotivamente, per questo mi è piaciuto.
        Comunque basta parlare di questi filmetti.
        C’è Logan, e tutto il resto non conta una cippa.

  2. …e io vorrei vederlo con te un film come questo… sedute su quelle poltrone, un po’ arrotolate a fissare lo schermo e ogni tanto guardare le lacrime altrui con la coda dell’occhio… e alla fine scassarsi di lacrime, sigarette e birra, fuori dal cinema, direttamente sedute sui gradini del primo palazzo possibile… sì, mi piacerebbe tantissimo 😉 ❤

  3. Devo vederlo questo film. Ne parlano bene, soprattutto perché non è il classico film di supereroi, ma quasi un western o un road movie.
    Vedremo, ti farò sapere amica mia!

  4. È incredibile come questo film abbia toccato le corde di moltissime persone!
    La tua recensione è perfetta, in poche righe hai descritto la magnificenza e il cuore di questa pellicola, di questo viaggio che difficilmente si farà dimenticare.
    Tra l’altro Hurt, per quanto l’abbia ascoltata 1000 volte [e fosse presente anche nel primo trailer] non mi ero mai reso conto di quanto fosse perfetto per Wolverine e per la storia raccontata nel film.
    Testo magnifico. Film stupendo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...