Welcome To Our Nightmare – Cineclan & Zeus 30 days Calendar [Giorno 22]

pratch1Lo sapevo che prima o poi sarebbe capitato… Sono Miss Incostanza 2016, no? È solo che ieri è stata una di quelle giornate da ricordare… 3 ore di sonno, sveglia dalle 5 e a seguire 15 ore di lavoro… Sabbia, vento, sole e bestemmie… Insomma Paradiso & Inferno…

Music For Travelers

Questa volta andiamo giù pesanti, non ci risparmiamo. Il tema è scottante e ci abbiamo messo un po’ per venirne a capo, ma siamo fieri (anzi, molto fieri) di quello che è uscito da questa chiacchierata. Dopo tutti gli argomenti trattati, dai viaggi ai baccanali, dalla musica al cinema… non potevamo evitare di trattare anche di Paradiso & Inferno.

WELCOME TO OUR NIGHTMARE
GIORNO 22 ­ HEAVEN AND HELL

Amica mia, tu credi nel Paradiso e nell’Inferno? Credi realmente ci sia un posto dove tutti i buoni vengono radunati, vestiti di bianco e hanno una nuvoletta con vista mare? E, ovvio, un posto dove i cattivi vengono presi, messi in un posto brutto e caldo, e torturati fino alla fine dei loro giorni? Perdonami, ma nonostante io sia Zeus e mio fratello governa, in maniera anche proficua, il regno dei morti, sono più propenso a credere in un’esistenza dominata dal “qui…

View original post 1.517 altre parole

Annunci

10 risposte a “Welcome To Our Nightmare – Cineclan & Zeus 30 days Calendar [Giorno 22]

  1. Per me è cosí da qualche giorno ma oggi proprio c’è stato il picco.
    Dovevo commentarti ma ora ho la scusante che è passato il tempo e sono stanco, quindi ti commenterò male.
    Jesus Christ Superstar è senza ombra di dubbio uno dei prodotti artistici che piú potrebbe avvicinare le masse al concetto di dio cristiano ed al tempo stesso rivelare la tragica umanità delle religioni e conseguentemente allontanare i concetti di paradiso ed inferno.
    Il personaggio di Giuda, ovviamente protagonista della storia, spero non ci sia da discutere sulla superiorità del Giuda versione studio rispetto a quello cinematografico, lo dice sin da subito, c’è troppo paradiso nelle loro teste, è stato tutto molto bello ma ora questa cosa sta sfuggendo di mano. Il paradiso non può essere quello cercato dai seguaci di Gesú, storditi dalle esperienze mistiche che vivono tutti i giorni, il paradiso deve essere cercato in terra.
    Questo, oltre ad un po’ di sana magia divina, schiacia Giuda, condannandolo all’inferno. Giuda muore ed assieme a Pilato viene maledetto per millenni perché dio possa portare avanti il suo progetto. Distruggere due persone, condannarle all’inferno della memoria perché il mondo intero possa salvarsi. Ne vale davvero la pena?
    Ieri da Zeus citavo Preghiera in Gennaio di De André, oggi mi viene in mente tutto l’album La Buona Novella. Il paradiso e l’inferno sono probabilmente stati d’animo insiti nell’uomo ma vivere in funzione di essi ci fa preferire un figlio di dio ad un figlio dell’uomo, fratello anche mio.

    • Sono reduce da 12 ore di sonno e sembra mi sia passato addosso un camion,ma se quello che hai scritto vuol dire commentare male,allora sto peggio di quanto pensassi… Il paradiso e l’inferno sono concetti personali e se tu citi la Buona Novella di Faber,io tutte le volte che penso all’inferno non posso che ricordare le ultime righe delle Città Invisibili di Calvino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...