Don’t get strung up by the way I look,don’t judge a book by it’s cover… Ovvero… TAG GAME: 25 Bookish Things…

E giustamente la mia amica A Handul of Frames mi tagga per un giochino libroso (oramai posso sdoganare tutti i miei neologismi dopo “petoloso”,quindi shut up!) e io non posso esimermi dal farlo,perché sono prevedibile come un brufolo dopo essersi scofanati 10 kg di cioccolato… Dicevamo? Ah,sì,25 aneddoti librosi… Da dove cominciare?
1 – Avendo roba sparsa per mezza Italia, inizio a dimenticare quali libri ho e quali no… E tendo a comprare “doppioni”… Mi sono accorta solo alcuni giorni fa di avere due edizioni di Cattedrale di Carver…
2 – In questo momento in camera mia ci sono 8 (OTTO) libri iniziati e che leggo a seconda dell’umore.
3 – Solo uno dei suddetti libri ha per segnalibro un oggetto degno di tale nome. Gli altri, porelli, si son dovuti accontentare di scontrini, biglietti del treno, fogli di appunti e chi più ne ha,più ne metta!
4 – I libri vanno ordinati rigorosamente per editori. Per ogni editore poi gli autori vanno inseriti in rigoroso ordine alfabetico e i libri di uno stesso autore in rigoroso ordine cronologico… Ciao, sono Penny e sono un’ossessivo-compulsiva…
5 – Sempre per ribadire i miei disturbi psichici, quando trovo una saga che mi appassiona “tendo” a leggerla in tempi minimi… La saga della famiglia Malausènne l’ho letta tutta in un solo mese!
6 – Devo avere SEMPRE con me almeno un libro, anche se poi non lo leggerò… Musica e libri non devono MAI mancare!
7 – Un giro alla settimana in Feltrinelli è il minimo sindacale per essere felice, anche se poi non compro nulla, anche se non trovo quello che stavo cercando, anche se ho ancora mille libri da leggere…
8 – E quando ho scelto il libro da acquistare, cerco la copia più intonsa che ci sia… I libri sono sacri… Tanto poi ci pensano le mie borse di Mary Poppins a renderli “vissuti”…
9 – MAI E POI MAI fare le orecchie alle pagine dei libri… MAI! Ecco a cosa servono i segnalibri “alternativi”.
10 – Sottolineo raramente… Quando mi piace una citazione, la trascrivo sull’agenda, segnando anche la pagina…
11 – Di alcuni dei libri che amo mi piacerebbe acquistare i diritti cinematografici per farne dei film, anche se James Franco mi ha rubato L’urlo e il furore di Faulkner e Ewan McGregor Pastorale Americana di Roth.
12 – Tendo a non fare mai confronti e paragoni tra libri e film, perché sono due media diversi che hanno due “missioni” e due esigenze narrative diverse.
13 – Sempre per i disturbi psichici di cui sopra, finisco sempre di leggere i libri che ho iniziato, fatta eccezione per Cent’anni di solitudine… Non riesco ad andare oltre pagina 20…
14 – Uno dei ricordi più belli del mio primo anno d’università sono io che preparo l’esame di Linguistica Italiana leggendo contemporaneamente Il nome della rosa di Eco.
15 – Ho i miei editori preferiti… Einaudi e Feltrinelli su tutti… Sono un’esteta anche per quanto riguarda i libri.
16 – Non ho un genere preferito, leggo di tutto… Ovviamente la letteratura americana contemporanea è una delle mie preferite.
17 – Non presto più libri dopo aver “perso” (nell’ordine) la mia prima copia di Il Signore degli Anelli (è a Torino), Paura e disgusto a Las Vegas (è a Pavia), Se una notte d’inverno un viaggiatore (è a Milano) e Signor Malaussène (dovrebbe essere a Berlino, ma non ne sono sicura…)
18 – Amo le biblioteche… Sono sempre state i miei posti preferiti di tutte le città in cui ho vissuto… Adoro la Sormani di Milano e la Salaborsa di Bologna!
19 – E per quanto riguarda i libri in prestito… Beh, li leggo e se me ne innamoro ne compro una copia!
20 – Se amo davvero qualcuno, di qualsiasi tipo d’amore si tratti, gli regalo dei libri… E se qualcuno davvero mi ama, sa che un libro è il regalo migliore… Tranne quelli di Banana Yoshimoto…
21 – Ci sono dei libri che mi hanno letteralmente salvato la vita e non smetterò mai di ringraziare i loro autori per questo…
22 – Prima o poi andrò anch’io a Pamplona per la festa di San Fermín come in Fiesta di Hemingway!
23 – Ho un rapporto “materiale” con i libri… Devo poterli toccare, annusare, sfiorare, quindi sono una fervente adepta del culto cartaceo… Niente Kindle per me, grazie!
24 – Credo che la più bella definizione di amore per i libri l’abbia scritta Salinger nel Giovane Holden: “Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira.
25 – Vorrei vivere come suggerisce Truffaut… “Tre film al giorno, tre libri alla settimana, dei dischi di grande musica faranno la mia felicità fino alla mia morte.
Ps. Non cito nessuno, perché c’avete già pensato da soli! XD

Annunci

15 risposte a “Don’t get strung up by the way I look,don’t judge a book by it’s cover… Ovvero… TAG GAME: 25 Bookish Things…

  1. Lista stupenda amica mia. E si vede che ci siamo incontrati, condividiamo l’assoluta repulsione per le orecchie sui libri ehehe. E il fatto che, un libro, è il miglior regalo possibile.
    Oltre ad altre cose, sia chiaro… ma queste le volevo sottolineare.

  2. mavaccamaiala!!… faccio un giro e mi accorgo che la mia risposta a questo non era arrivata! ( faccia triste)…
    comunque… dicevo… giuro… mi impegno… niente più orecchie… lo prometto! ❤ ❤ ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...